Padre PIO

Padre Pio nato a Pietrelcina, in provincia di Benevento il 25 maggio 1887. A 16 anni vestì il saio francescano, con il nome di fra Pio, nel Convento dei Cappuccini di Morcone (Benevento). Nel 1910 fu ordinato sacerdote e nello stesso anno celebrò la sua prima messa a Pietrelcina. Il 4 settembre del 1916 si trasferì a San Giovanni Rotondo. Il 20 settembre del 1918 ricevette il dono delle stimmate, cinque piaghe grondanti sangue che rimarrano tali per 50 anni. Ne nacque una controversia con l’autorità ecclesiastica.
Il Santo Uffizio, nel 1922, accusò Padre Pio di impostura e mise in atto varie restrizioni fino al divieto di celebrare messa. Nel 1931 fu sospeso da ogni ministero eccetto la messa da celebrare da solo nella cappella interna del Convento. Fu quello il periodo più triste della vita del frate. Due anni dopo tornò a confessare i fedeli e a celebrare la messa in pubblico.
Nel 1940 nella cella di Padre Pio nacque l’idea della costruzione dell’Ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza”. I lavori inizieranno sette anni dopo, nel 1956 ebbe luogo invece l’inaugurazione. Nel 1968 fu celebrato il cinquantesimo anniversario delle stimmate di Padre Pio, ormai gravemente ammalato. Alle ore 2.30 del 23 settembre 1968 Padre Pio ricevette l’estrema unzione.
Il suo corpo fu esposto per quattro giorni all’omaggio della folla. Subito dopo i funerali, fu aperta al pubblico la cripta, dove riposa il corpo di Padre Pio. Da allora cominciò il pellegrinaggio di milioni di fedeli.