la Cittadella

La CITTADELLA di SANPIO
Chi pensa a San Giovanni Rotondo come a un piccolo paese di montagna, reso celebre dalla presenza delle Opere di Padre Pio, si sbaglia di grosso. San Giovanni Rotondo è oggi uno dei centri più grandi dell’intera provincia, grazie a un espansione edilizia senza precedenti che le ha consentito di divenire in pochi anni l’epicentro turistico ed economico del Gargano e dell’area compresa tra Manfredonia e San Severo. Di sicuro è il luogo che conta più alberghi in tutta la Puglia.
Le strutture ricettive sono circa 100, quasi tutte collocate nella zona del Santuario di Santa Maria delle Grazie e dell’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza. Guardando la montagna dal basso, la parte vecchia del paese si trova sulla destra, mentre i luoghi sacri e presi d’assalto dal turismo di massa sono sulla sinistra.
Due grosse arterie parallele uniscono le due città, ovvero il passato, fatto di antiche e preziose testimonianze - tra queste la Chiesa di San Leonardo, San Nicola, Santa Caterina, Sant’Onofrio, Sant’Orsola ..., i reperti archeologici dell’antico Borgo Sant’Egidio - e il futuro, per certi versi già presente.
Per tutti, valga da esempio il cantiere dove è in costruzione la nuova grande Chiesa di Padre Pio, progettata dall’architetto Renzo Piano, capace di ospitare settemila fedeli a sedere e trentemila sul Sagrato. Si stimano in sette milioni circa di fedeli che ogni anno raggiungono San Giovanni Rotondo per un pellegrinaggio che il più delle volte si trasforma in una vera e propria sosta turistica.
Da San Giovanni Rotondo è facile infatti raggiungere la costa, dove panorami mozzafiato si alternano ad angoli di natura incontaminata, ed i vicini centri del Tavoliere e del Subappennino, dove arte e cultura stanno a testimoniare gli antichi fasti di questa terra.
La massiccia presenza di turisti ha agevolato la creazione di una vasta rete di servizi e infrastrutture collegata all’accoglienza.
A questo proposito partiranno nei prossimi mesi i lavori di ampliamento della strada che collega il centro garganico con i flussi di traffico provenienti da superstrade e autostrade, mentre all’interno della città nascerà un servizio di collegamento automatico: una minimetropolitana elettrica con vagoni provvisti di ruote in gomma che scorreranno su binari in acciaio.
Dal punto di vista dei servizi è operativo da 4 anni il C.I.T., il centro di informazione turistiche nato su iniziativa di un gruppo di albergatori e gestito dalla Confcommercio.
Il servizio, a cui aderiscono anche pubblici esercizi ed alberghi dei paesi limitrofi, fornisce dati utili su orari e luoghi legati alla figura di Padre Pio, oltre a una serie di informazioni su trasporti (come raggiungere San Giovanni Rotondo e a che ora) e sulle zone di interesse turistico del Gargano.