Casa Sollievo della Sofferenza e altri luoghi

Hotel Gran Paradiso è molto vicino all'Ospedale Poliambulatorio di San Giovanni Rotondo e agli altri importanti luoghi dedicati a Padre Pio

Casa Sollievo della Sofferenza

Voluta fortemente da Padre Pio. Nel 1947 ci fu la posa della prima pietra. Il 5 maggio 1956, Padre Pio celebrava sulla scalinata del pronao la Messa dell’inaugurazione: “Signori e fratelli in Cristo questa è la creatura che la Provvidenza, aiutata da voi, ha creato: vela presento”. Oggi è una vera e propria città ospedaliera.

Convento Frati Minori Cappuccini
Dal giorno del suo arrivo, il Convento fu la casa di Padre Pio. Il giorno prima della sua morte il frate benedisse la Cripta del Convento. Lì sono custodite le sue spoglie. Nel Convento, edificato nel XVI secolo e ricostruito più volte, si trova anche l’umile cella dove Padre Pio era solito pregare. I pellegrini possono ancora vedere infatti i sandali, le lenzuola, il crocifisso, i guanti che gli coprivano la stimmate e l’inseparabile Vangelo.

Monumento a Padre Pio di Pericle Fazzini
1987. Rappresenta i monumenti importanti della vita di Padre Pio, evedenziati in quattro scene bronzee, culminanti con la figura del Padre che eleva l’Ostensorio.

IL CENACOLO “SANTA CHIARA”
Creato anni fa dall’ingegner Carlo Terzaghi e dalla moglie Clara, è entrato a far parte del complesso di opere della Casa Sollievo della Sofferenza.
Ha lo scopo di incrementare la vita interiore con ritiri spirituali, ai quali si partecipa soltanto dietro prenotazione, in base a un calendario di programmi specifici per religiosi e laici.
Affidato alle suore Apostole del Sacro Cuore, le stesse dell’Ospedale di Padre Pio, il Cenacolo è diretto spiritualmente da un cappuccino, Segretario Generale dei Gruppi di Preghiera, padre Marciano Morra.
Per informazioni telefonare a: 0882/ 45.66.45 - 45.63.05 - 45.34.94.